La mucosa respiratoria, una barriera da proteggere

La mucosa respiratoria, una barriera da proteggere

La tosse può manifestarsi in forme differenti. Potrebbe essere grassa, con catarro o muco (tosse produttiva) oppure secca senza espettorato (tosse non produttiva): Se la tosse si presenta con catarro, significa che l’organismo sta combattendo un’infezione o un’infiammazione.
In entrambi i casi esistono molti rimedi per trattare questo disturbo.

La mucosa respiratoria, che può essere soggetta ad infiammazione di vario tipo, riveste le vie aeree, a partire dalle cavità nasali fino ai bronchioli maggiori, e determina la formazione di una guaina elastico-viscosa secreta dalle cellule mucipare e sierose presenti nell’epitelio respiratorio o nelle ghiandole della sottomucosa.

È importante prestare attenzione ai sintomi:
• Tosse con catarro denso e/o verde-giallastro (che indica un’infezione);
• Respiro affannoso o fischio all’inizio o alla fine di ogni atto respiratorio (segno di funzione polmonare insufficiente);
• Colpi di tosse dal suono insolito e difficoltà di respiro al termine della tosse;
• Febbre superiore a 38 °C che dura più di 2-3 giorni;
• Qualsiasi mancanza di respiro o dolore toracico;
• Espettorato sanguinolento;
• Tosse produttiva che dura più di una o due settimane oppure secca per più di tre settimane.

La tosse può essere provocata da diversi fattori:
• da un’infezione alle vie aeree superiori con conseguente irritazione dei seni nasali;
• dal muco in eccesso che, scendendo nella parte posteriore della gola, la irrita (in questo caso si parla di gocciolamento retronasale);
• a causa di inalazione di allergeni, di sostanze che causano l’asma oppure di un corpo estraneo.

Se l’infezione intacca i polmoni può scatenarsi la polmonite, che è una malattia più grave.

È possibile trattare la tosse con rimedi casalinghi o con farmaci su prescrizione, come antibiotici o antimicotici. Si dovrebbe notare un progressivo sollievo, ma è bene porre attenzione all’evolversi del disturbo, se non dovesse avvenire alcun miglioramento entro 5-7 giorni, o se la tosse peggiorasse, è necessario contattare il medico.

Esistono dei rimedi già preparati che aiutano le funzioni respiratorie e che risultano essere molto efficaci per tutti i tipi di tosse come ad esempio il TUX Ben.

TUX Ben è un integratore alimentare a base di estratti vegetali. Contiene Saponaria ed Altea che favoriscono la funzionalità delle mucose dell’apparato respiratorio; Papavero e Drosera che favoriscono la fluidità delle secrezioni bronchiali.

CURIOSITÁ:
Il Papavero: (Papaver rhoeas L.), dal celtico ‘papa’, “pappa”. Anticamente era uso mischiare il succo di questa papaveracea nella pappa dei bambini per farli dormire. I petali contengono glucosio antocianici e alcaloidi isochinolinici (fino allo 0,12 %), tra cui soprattutto roeadina. Sono inoltre presenti mucillagini e carotenoidi. Gli antociani e i carotenoidi determinano il colore intenso del fiore. Il Papavero rosso ebbe fama di droga sedativa nervosa e da Celso veniva infatti prescritto a questo scopo.

L’esperto consiglia:
LINEA Benoit

TUX Ben

BIBLIOGRAFIA
• (1) HESSE O., Lieb. Ann,, 4, 50, 1865 – (2) PAVESI, 4rt( Ist. bot. Unix’. Pavia, 9, 45, 19 06- (3) SPAETH, SCHMID e STERNBERG, Monaisb., 68, 33, 1936 – (4) AWE W Arcb. Pharm, 274, 439, 1936, 279, 119, 1941; Forsch. Fortschritte, 15, 117, 1939 • (5) HESSE O., Lieb, Ann,, 140, 1866; 149, 1869; Arch, Pharm., 28, 79, 1890 – (6) AWE W WINKLER W Areh. Pharm., 290, 367, 1957; Chem. Abs 52, 655 1958; Pharmazie, 12, 633, 1957 – (7) SANTAVV F., MATUROVA M„ NEMECKOVA A. e HORAK M„ Coiieciion Czech. Chem. Commun., 25, 1901. 1960; Chem. Abs 54, 24830H, 1960 – (8) AWE W. e WINKLER W Arch. Pharm., 294/66. 301, 1961 – (9) SLAVIK. Chem. Lilly, 52, 1957. 1958; Chem. Ahi. 53. 1640, 1959; Colleclion Czech. Chem. Commun., 24, 2506, 1959 – (10) SANTAVY F NEMECKOVA A, e POTESILOVA H.Acla chini. Acad. Sci, Hung., 18, 457. 1959; Chem. Ahi., 53, 1930lb
• 1959 – (lOa) NEMECKOVA A. e SANTAVY F., CoHection Czech. Chem. Commun., 27, 1210, 1962 – (lOb) HAKIM, MIJOVIC e WALKER, Nature, 189, 198, 1961 – (lOc) SANTAVY F MATUROVA M„ NEMECKOVA A., SCHROETER H. B., POTESILOVA H, e PREININGER VL„ Pianta Med„ 8. 167
• 1960 – (U) AWE W., Arch. Pharm., 279. 119, 1941 – (12) THOMS H.. Handbuch der pralklischen und Wissenschafllichen Pharmazie, voi. V, p. 932 – (13) KARRER W, Konstitlilion and Vorkommen der Organischen Pflanzenstofle, 1958, p, 17 – (14) WILLSTAETTER R. e WEIL F Lieb. Ann., 412, 231, 1917
• (15) SCHMID L. e HUBER R, Monalsli., 57, 383, 1931 – (16) ACHESON R. M HARPER J. L, e McNAUGHTON I, H Nature. 178, 1283. 1956 . (17) AWE W, e KUNERT G., Felle u. Seifen, 52, 268, 1950 – (18) LECLERC H Le loquelicol, J. dei Pralicieni, 1918, Prelie Méd 25 agosto 1934.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.