Digestione enzimatica delle proteine

Digestione enzimatica delle proteine

La digestione enzimatica delle proteine avviene nell’intestino tenue grazie al microbioma e questa cooperazione viene regolata in maniera sana nella mucosa intestinale.
Ma non solo. Perché tutto funzioni è necessaria la pepsina dell’acido gastrico. Ora la produzione di acidi gastrici dipende, tra l’altro, dalla colonizzazione batterica nell’intestino tenue, e nel caso di un microbioma disturbato, si ha spesso ipoacidità nello stomaco.

In uno stomaco non sufficientemente acido le proteine, però, vengono scisse in maniera incompleta perché gli enzimi preposti alla loro decomposizione non possono agire a sufficienza. Anche il microbiota gastrico ha un ruolo palesemente importante, in quanto coinvolto nella digestione.
Se parti di proteine non digerite finiscono nell’intestino tenue, queste portano a un aumento dei batteri che digeriscono le proteine, che in realtà non si dovrebbero trovare lì, come ad esempio il Clostridium.

Attraverso questo batterio i residui delle proteine vengono trasformati in altri composti diversi da quelli soliti, oppure in frammenti di proteine che, in condizioni di salute, presenti in piccole entità e adempienti compiti importanti nelle strategie di regolazione, compaiono all’improvviso in quantità eccessiva.

Oggi ci sono medici che in tutta serietà avvertono espressamente di non consumare prodotti a base di cereali, perché, a quanto pare, «alla lunga i cereali contenenti glutine perforano l’intestino»
In realtà le cose sono più complesse.
Ciò che “rende permeabile” il nostro intestino sono i disturbi nel microbioma.
Ma di questo ne parleremo successivamente!

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.