Come prepararsi alle abbuffate natalizie – DAY 3

Come prepararsi alle abbuffate natalizie – DAY 3

Ma vediamo adesso come potrebbe essere una giornata tipo per la dieta prima delle feste.

A colazione, ad esempio, potremmo mangiare due fette biscottate integrali ed un cucchiaio di marmellata senza zucchero, da accompagnare con una tazza di té verde non zuccherata.Per lo spuntino di metà mattinata, meglio optare per un frutto di stagione, come ad esempio un kiwi. A pranzo mangiare del riso bollito (basmati o Thai, 60 g circa) con 200 g di zucchine saltate in padella con un filo d’olio, più un piatto di verdure miste crude.
Nel pomeriggio, ancora una volta, via libera ad un frutto di stagione, come una mela o una pera.
A cena, invece, potremo optare per crema o vellutata di porri con patate, condita con un cucchiaino di olio extravergine di oliva. Oppure in alternativa, un filetto di sogliola alla griglia condita con succo di limone, più un grappolo d’uva per frutta.

Per aiutare il nostro metabolismo, e quindi prepararlo alle “ABBUFFATE NATALIZIE, sarebbe utile un aiuto dalla natura. Per esempio, un supporto enzimatico sarebbe utile per accelerare il metabolismo basale.
Il cibo cotto è un cibo “morto”, poiché la cottura non solo distrugge (in parte) le vitamine e le sostanze nutrizionali dei cibi, ma riduce la loro digeribilità. Questo, unito allo stile di vita moderno che induce a un’alimentazione spesso non equilibrata e a prodotti essi stessi provenienti da coltivazioni su larga scala e terreni agricoli impoveriti, non aiuta il lavoro digestivo del nostro apparato gastro-intestinale.
Fortunatamente è la natura stessa a fornirci la soluzione: in questo caso, gli enzimi che fanno parte della funzionalità dell’apparato digerente, aiutano la digestione.

Perché non usare un prodotto specifico per aiutare i processi digestivi?

L’esperto consiglia:
LINEA Benoit

BI-ENZIMABen,

integratore alimentare a base di Tarassaco che favorisce le funzioni digestive ed epatiche.

Ingredienti
Fruttoligosaccaridi, Tarassaco (Taraxacum officinale (L.) Weber ex F.H.Wigg.) radice e.s. tit. al 2% in inulina, Bifidobacterium bifidum SGB02, complessi enzimatici da substrati vegetali fermentati; maltodestrine.

Ricordiamo sempre che prima di modificare il proprio regime alimentare è bene consultare il proprio medico.

…continua…

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.