Come mantenere l’equilibrio del peso corporeo

Come mantenere l’equilibrio del peso corporeo

Nonostante oggigiorno esista un numero quasi infinito di diete e regimi alimentari che ancora sostengono, senza remore alcuna, di potervi assicurare una perdita di peso rapida e permanente, va considerato che, spesso, mancano di qualunque fondamento scientifico, nonché di prove che ne attestino la loro riuscita.

Ci sono, comunque, alcune strategie supportate da ricerche e studi che possono contribuire positivamente ed in maniera considerevole sul vostro peso, esse includono esercizio fisico, stare attenti a quante calorie introduciamo nell’organismo, digiuno ad intermittenza e ridurre i carboidrati nella dieta.

Se seguirete le indicazioni riportate di sotto, sarete in grado di ridurre radicalmente il vostro appetito, perdere peso più velocemente e senza soffrire la fame, ma allo stesso tempo migliorare il metabolismo.

1. Ridurre zuccheri e amidi
Il passo più importante da fare è quello di ridurre o eliminare sia zuccheri che amidi, vale a dire i carboidrati. Se riuscite a farne a meno, il vostro appetito si ridurrà notevolmente e finirete per mangiare molte meno calorie. Inoltre, l’organismo non dipenderà più dai carboidrati per ottenere energia ma, data la loro mancanza, comincerà a bruciare i grassi immagazzinati come riserva energetica.
Un altro beneficio che si ottiene limitando l’apporto dei carboidrati è quello di abbassare i livelli d’insulina, il che permette ai reni di eliminare dal corpo il sodio e i liquidi in eccesso, quindi addio gonfiore inutile.

2. Proteine, lipidi e verdura
Ognuno dei pasti dovrebbe essere costituito da fonti proteiche, di grassi e di verdura a basso contenuto di carboidrati. Già così porterete automaticamente il vostro apporto calorico tra la dose raccomandata che va dai 20 ai 50 grammi al giorno.

3. Fonti proteiche
• Carne: Manzo, pollo, tacchino, agnello ecc.
• Pesce: Salmone, tonno, pesce azzurro, calamari ecc.
• Uova: Quelle intere, comprese di tuorlo vanno più che bene.
L’importanza di avere la giusta quantità proteica nella propria dieta non è da sottovalutare, specie quando si tratta di voler perdere peso. Una dieta ad alto contenuto proteico può anche favorire la riduzione dell’appetito e degli attacchi di fame che puntualmente arrivano post-cena, prima di andare a letto, in quanto vi assicurano quella sensazione di pienezza tipica delle proteine.

4. Verdure ipocaloriche
Verdure dal minimo apporto calorico, ma ricche di vitamine, minerali e altri nutrienti importanti (purché fresche e biologiche) costituiscono la chiave di una sana ed equilibrata alimentazione. Inoltre, molte delle verdure hanno un alto contenuto di fibre, ideale per una dieta ipocalorica.
La definizione di “ipocalorica”, però, rimane soggettiva, alcune sono sotto i 150 grammi di carboidrati al giorno, altre vanno anche al disotto dei 20 grammi. In ogni caso, mangiare più verdure è sempre una buona idea, tra quelle più popolari troviamo; broccoli, cavolfiore, spinaci, pomodori, cavolo, cavolini di Bruxelles, lattuga, bietola, peperoni, zucchine, melanzane, ecc.

5. Fonti di grassi buoni
• Olio d’oliva
• Olio di cocco (COCCO Ben )
• Ghee (burro chiarificato)
Mangiate 2-3 pasti al giorno e, in caso siate affamati il pomeriggio, aggiungete tranquillamente uno spuntino (meglio un frutto). Per quanto riguarda le calorie ed il controllo delle porzioni, non è necessario che le contiate, almeno finché rimanete fedeli al programma e tenete basso il livello dei CARBOIDRATI.

Ma per raggiungere l’equilibrio del peso corporeo si consiglia l’integrazione con SNELL UP Ben di Alchimia Benoit a base di Garcinia, Galega e Tè verde che
favoriscono l’equilibrio del peso corporeo e Gymnema che favorisce il corretto metabolismo dei lipidi e dei carboidrati.

E così, tra i consigli e un buon prodotto possiamo raggiungere il giusto equilibrio, sia dentro che fuori di noi!

-Walter Dietinger nutrizionista-

L’esperto consiglia:
LINEA Benoit

SNELL UP BenCOCCO Ben

Snell Up Ben
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.