_ SOLUZIONE IDROALCOLICA CLOROFILLA

Clorofilla è un integratore alimentare a base di estratti vegetali scelti per il loro naturale contenuto in clorofilla. Viene prodotta attraverso la macerazione in solvente idroalcolico di parti di pianta fresca immediatamente lavorate al fine di ottenere l’ottimale estrazione di principi attivi e, in particolare, del pigmento clorofilla.
Questa sostanza, oltre a donare un bellissimo color verde al prodotto, viene impiegata per le sue proprietà adsorbenti.

 

Ingredienti

acqua, alcol etilico; estratti idroalcolici (alcol etilico, acqua, parte di pianta 33%) di: Ortica (Urtica dioica L.) sommità, Alfa alfa (Medica sativa L.) parti aeree fiorite:
Colorante: clorofille.

 

Consigli d’uso:

si consiglia di assumere 60 gocce (corrispondenti a 2 ml) in poca acqua, 2-3 volte al giorno, lontano dai pasti.

Contenuto: 50 ml

€ 17,00

AZIONE E ATTIVITA'

La Clorofilla è un pigmento ubiquitario nei vegetali, contenuto all’interno dei cloroplasti e nei procarioti che svolgono fotosintesi clorofilliana. La Clorofilla è il più diffuso tra tutti i pigmenti naturali raggiungendo livelli che, in alcune specie, possono andare da 1000 a 2000 ppm di peso umido.
La Clorofilla è il “sangue” delle piante e differisce dall’emoglobina solo per un atomo: laddove la prima contiene nella sua struttura il Magnesio la seconda contiene, invece, il Ferro.
La sua struttura è molto simile a quella dell’Eme, la molecola volta al trasporto di Ossigeno del sangue, infatti entrambe appartengono alla stessa categoria delle clorine. All’interno dei vegetali la Clorofilla, nelle sue varie forme tra cui la Clorofilla a e b, ha il compito di catturare l’energia solare, passaggio fondamentale nel processo della fotosintesi clorofilliana e quindi nella produzione di Ossigeno da parte della pianta.
Mentre i carotenoidi, pigmenti giallo-arancio, sono ben noti per la loro attività fisiologica nell’uomo, l’approfondimento delle proprietà dei pigmenti verde-blu, come la Clorofilla, è stato spesso trascurato.
Il prodotto svolge la sua azione depurativa anche grazie alla presenza dell’Ortica e dell’Alfa alfa.

 

L’Ortica è un pianta perenne appartenente alla famiglia delle Urticaceae, originaria del continente Euro-asiatico.
La droga è costituita dalle sommità contenenti minerali, flavonoidi (camferolo, isoramnetina, quercetina e i suoi 3-rutinosidi e 3-glucosidi), ammine (istamina, colina, acetilcolina, serotonina), acidi (acido carbonico, formico, salicilico, citrico, fumarico, glicerico, malico, ossalico, fosforico, chinico, succinico, trenoico e treono-1,4 lattone, esteri dell’acido caffeico), clorofilla a e b, prodotti della degradazione della clorofilla e carotenoidi (beta-carotene e xantofille), vitamine, triterpeni e steroli, cumarine e leucotrieni.
Nota fin dai tempi antichi, l’Ortica veniva già utilizzata dai greci che ben conoscevano le sue proprietà.
Oggi viene utilizzata soprattutto per:
• Favorire le funzionalità depurative dell’organismo;
• Favorire il drenaggio dei liquidi corporei;
• Favorire la funzionalità delle vie urinarie;

 

L’Alfa alfa è la tipica pianta erbacea foraggera perenne, appartenente alla famiglia delle Fabaceae, originaria dell’Asia sud-occidentale, ma attualmente coltivata in tutto il mondo.
La pianta viene coltivata sia per il miglioramento del suolo che per la nutrizione animale, ma trova impiego anche a scopo farmaceutico.
La droga è costituita dalle sommità fiorite contenenti isoflavoni, cumarine, alcaloidi, minerali, vitamine ed elevate quantità di Clorofilla.
Proprio l’elevato tenore in vitamine e minerali rendono la pianta utile per la normale fisiologia dell’organismo.
Per la sua particolare composizione l’Alfa alfa interviene:
• Nel metabolismo dei lipidi;
• Nel contrasto dei disturbi della menopausa;
• Donando all’organismo minerali e vitamine di cui è ricca;