_ MIGLIO SELVATICO

ll miglio, così come l’avena, appartiene alla famiglia delle graminacee ed è originario dell’India orientale.
È una delle piante coltivate più antiche e, in Europa, la sua coltivazione risale all’epoca precristiana. Sino a 100 anni or sono il miglio rivestiva un ruolo di particolare importanza nell’alimentazione, ma e` via via caduto in oblio.
Solo recentemente sono state rivalutate le sue pregiate qualità, che ne fanno il cereale più ricco di sostanze minerali presente sull’intero pianeta.

 

Si tratta di un alimento privo di glutine e, quindi, di proteine insolubili quali la glutenina e la gliadina. Il miglio contiene Acido silicico, Fluoro, Zolfo, Fosforo, Ferro, Magnesio, Potassio, Zinco ecc.
Contiene altresì un’alta quantità di vitamine del gruppo B (B1, B2, B6, B17), di acido pantotenico e di ammide di acido nicotinico.

Igredienti:

Miglio selvatico biologico 100%

Consigli d’uso:

E’ possibile aggiungere il miglio macinato al muesli, a bevande quali le spremute di frutta e di verdura fresche, allo yogurt o alle zuppe.
Un’idea originale per un antipasto leggero, per completare la colazione o per una piccola merenda e mescolare due cucchiaini da te di farina di miglio integrale a una mela grattugiata.

Contenuto: 750 g

€ 13,60

PROPRIETÀ DELL’ACIDO SILICICO

Data l’igroscopicità del biossido di silicio, l’acido silicico costituisce un elemento fondamentale per ciascun organismo vivente.
Alcuni scienziati russi hanno di fatto verificato che nessun essere dotato di vita potrebbe esistere senza l’acido silicico.
Nel caso delle piante, questo elemento svolge soprattutto una funzione di costruzione e di mantenimento, mentre nell’organismo umano rappresenta un indispensabile elemento del tessuto connettivo.
Il tessuto connettivo rappresenta una sorta di rete di sostegno per l’intero organismo.

PRODUZIONE

Il miglio originario o bruno, non viene decorticato, al contrario del miglio dorato la cui dura scorza non è commestibile. Questo lo rende ancor più pregiato, rispetto al miglio dorato.
La maggior parte di sostanze minerali e di microelementi, infatti, sono notoriamente presenti negli strati più esterni, che vengono decimati durante il processo di decorticazione.
MA NON SOLO: la macinazione del miglio bruno e della sua scorza avviene nel mulino “Zentrophan”, che, grazie alla macinazione inferiore ai 30°, permette a tutti gli elementi vitali di rimanere presenti nel prodotto macinato.
La medicina medievale ne esaltava le proprietà e non solo in età avanzata.
L’organismo assimila le sostanze nutritive non cotte più facilmente rispetto a quelle riscaldate.

 

Il miglio integrale è un prodotto NATURALE: NON OGM, NON manipolato, né clonato, né prodotto da processi di ibridazione.
Viene coltivato a terra, in coltura alternata con diverse leguminose, concimata esclusivamente con concimi organici: si tratta dunque di una coltivazione rispettosa del suolo e dell’ambiente, adatta al fabbisogno delle piante. Grazie a questi importanti accorgimenti, il suo contenuto di vitamine B, acido pantotenico, ferro, fluoro ecc. non viene intaccato. I fiocchi di miglio macinato vengono cotti a vapore e stabilizzati in fase di produzione.

_ GLI ALTRI ALIMENTI BIO