Le feste natalizie

Le feste natalizie

Le feste Natalizie sono arrivate, e il vortice delle abbuffate ti ha già risucchiato da un pezzo. Cene aziendali con i colleghi di lavoro, cena al ristorante con gli ex compagni di liceo, medie, elementari, e ancora con il gruppo della palestra, i genitori del tuo partner, amici di amici, per poi arrivare di gran carriera al cenone di fine anno.

Come fare a rinunciare a tutto quel ben di Dio? Daltronde, è il periodo più bello dell’anno!
Pranzi e cene non si possono evitare, e poi è bello trascorrere finalmente del tempo insieme con la propria famiglia e i propri amici in un’occasione così gioiosa. Ma se quello che desideri è semplicemente riuscire a darti un leggero limite per non arrivare il 7 gennaio a piangere davanti allo specchio, eccoti qualche piccolo e semplice accorgimento che può rendere le tue feste prive di conseguenze troppo consistenti.
Appena ti siedi, non fiondarti subito sul pane e non riempirti completamente già dall’antipasto, cerca di evitare i carboidrati, almeno all’inizio, tanto ci sarà tempo per compensare durante la cena. Ma riempirti completamente alla prima portata, nonostante sia affamatissimo, non è una grande idea. Pensa sempre che arriverà tanto, tantissimo altro cibo e cerca di non esagerare con gli alcolici.

In queste occasioni tendiamo a preoccuparci sempre e solo delle calorie che assumiamo mentre mangiamo, quando dovremmo preoccuparci anche (e a volte soprattutto) di quello che beviamo. Vino, birra, bombardino, brulè, tutte le bevande alcoliche che accompagnano i nostri pranzi e cene in compagnia sicuramente non ci aiutano a rimanere in forma. Quindi, a meno che tu non abbia appena vissuto un’esperienza traumatica che ti impone eticamente di attaccarti alla bottiglia per sopravvivere, cerca di limitarne il consumo, a volte un brindisi (ma anche due o tre) è più che sufficiente!
Nelle (rare) occasioni in cui sei a casa tua da solo e puoi cucinarti un pasto normale come in tutto il resto dell’anno, cerca di mangiare cose leggere. Un minestrone, una vellutata, della verdura, qualcosa che ti aiuti a depurare l’organismo preparandoti al contempo ad ospitare le leccornie della prossima cena.

Non saltare i pasti. Assolutamente vietato rinunciare a colazione e pranzo, se proprio non vuoi insistere con piatti troppo pesanti, preparati qualcosa di leggero, ma evitare di mangiare potrebbe provocare scompensi al tuo metabolismo peggiorando solo la situazione e facendoti arrivare al cenone affamato e pronto a un’abbuffata isterica.
Sei sai di avere una cena o un pranzo in queste feste, il giorno successivo, tieniti un po’ leggero senza esagerare, anche se mi rendo conto che ormai il tuo fisico si sta abituando a un certo allenamento in fatto di assimilare calorie.
Cerca di evitare il bis del piatto che hai appena mangiato. Certo, immagino che sia stata un’esperienza quasi extrasensoriale, ma ci sono tante altre portate nel menù, e mangiare il doppio di una potrebbe avere risultati poco graditi, tra cui un amaro pentimento.
Evita i fritti che sono la prima cosa che ti finisce su cosce e fianchi, e sai benissimo di poterli evitare, se vuoi. Piuttosto fai finta di non vederli e concentrati su qualche altra portata.
Mangia qualcosa di tutto, ma non in porzioni esagerate. Così il tuo fisico riuscirà con calma ad assimilare ogni cosa, senza darti la sensazione di esplodere a ogni forchettata (per poi, magari, lasciare pure qualcosa nel piatto!)
Non arrivare alla cena dopo aver fatto aperitivo. Sederti a tavola dopo esserti già dedicato a smangiucchiare e bere, non è una gran mossa.

Fai attività fisica regolare. Vai a sciare con i tuoi amici, cammina in montagna, fai qualche esercizio in casa nel tempo libero. Insomma, cerca di fare un po’ di sport appena puoi.
Dovrebbero essere sufficienti una ventina di minuti ogni giorno per farti stare tranquillo, almeno psicologicamente!

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.